Seleziona una pagina
L’Ecobonus è confermato: come funziona

L’Ecobonus è confermato: come funziona

Se pensate di ristrutturare la vostra casa mettete in conto anche la sostituzione della caldaia, con l’Ecobonus vi conviene non rimandare. Potrete usufruire delle detrazioni fiscali che in questo caso arrivano fino al 65%, un’ottima argomentazione se siete ancora indecisi!

Con la Legge di Bilancio è stato confermato il cosiddetto Ecobonus, vale a dire la possibilità di detrazioni fiscali per l’esecuzione di lavori che abbiano come finalità il risparmio energetico o la ristrutturazione.
In quest’ottica, chi ha bisogno di sostituire il vecchio impianto di riscaldamento o condizionamento ne può senz’altro usufruire.
Si parte da una detrazione del 50% se si cambia la caldaia con una di nuova generazione a condensazione, che può garantire una prestazione energetica di classe A, ma senza i dispositivi di termoregolazione evoluti.

Se, invece, si prevedono anche questi, la detrazione sale fino al 65%, un bell’incentivo non vi pare?
E’ sicuramente una prospettiva allettante se già da un po’ tentennate all’idea di fare delle migliorie in casa…

Ma, nello specifico, chi può beneficiare dell’Ecobonus?

Anzitutto i proprietari di un immobile o i suoi famigliari, gli inquilini, poi le imprese, gli enti e le associazioni tra professionisti. Insomma chiunque abbia un qualunque titolo sull’immobile oggetto dell’intervento.

A lavori avvenuti occorre dare comunicazione all’Enea (Ente per le nuove tecnologie, le energie e l’ambiente), quindi affidarsi ad esperti renderà più semplice svolgere tutte le formalità.

Insomma, l’Ecobonus ha un ottimo appeal, d’altro canto è nato come parziale risposta alle istanze del Protocollo di Kioto. Il riscaldamento globale è un problema attuale e bisogna affrontarlo, anche, avvalendosi della tecnologia che fa un uso più razionale dell’energia.

Azzurro gas vi saprà consigliare le caldaie e i condizionatori che meglio rispondono ai requisiti di minor consumo e massima resa, accessoriati con dispositivi adeguati e permettendovi quindi di sfruttare al massimo la detrazione fiscale ottenibile con l’Ecobonus, così che ognuno possa fare la propria parte.

Ristrutturare casa e sostituire la caldaia: i vantaggi fiscali

Ristrutturare casa e sostituire la caldaia: i vantaggi fiscali

Se pensate di ristrutturare la vostra casa mettete in conto anche la sostituzione della caldaia, con l’Ecobonus vi conviene non rimandare. Potrete usufruire delle detrazioni fiscali che in questo caso arrivano fino al 65%, un’ottima argomentazione se siete ancora indecisi!

Una nuova caldaia a condensazione è l’ideale per completare un buon lavoro di ristrutturazione di una abitazione e si adatta in modo perfetto all’esigenza di risparmio energetico che la normativa richiede.
Infatti, solo questo tipo di caldaia riesce a raggiungere performance all’altezza delle aspettative dettate dalla Direttiva Ecodesign in vigore dal 2015.

Meglio, quindi, non indugiare nella scelta, gli altri tipi di caldaie sono ormai fuori produzione, anche se ve li propongono con sconti significativi non lasciatevi tentare, acquistereste un prodotto già passato. Il vero risparmio lo otterrete prima con le detrazioni fiscali e poi con la riduzione dei consumi che avrete con una caldaia a condensazione, l’unica che può essere certificata.

Per sistemare la propria casa in modo da renderla più efficiente non si può, pertanto, tralasciare il motore che la tiene calda, sarebbe come fare i lavori a metà. Una buona ristrutturazione deve tenere conto di un intervento complessivo. Il maggior sforzo economico che occorre affrontare viene riconosciuto e compensato dalla legislazione con l’aumento della percentuale delle detrazioni.

Una volta ultimati tutti gli interventi di miglioria sarà una vera soddisfazione vedere le proprie bollette farsi più piccole, è questo il senso di un buon investimento!

In fase di progettazione di un’opera di ristrutturazione potete contattarci, vi aiuteremo a valutare la migliore scelta per la nuova caldaia. Potremo definire quali saranno gli eventuali lavori da effettuare in modo che non vengano persi tempo e denaro.

Contatta AzzurroGas: avrai al tuo fianco dei professionisti in grado di offrirti la massima competenza e consulenze personalizzate.

Cambiare caldaia: perché non aspettare l’ultimo momento?

Quest’inverno la vostra vecchia caldaia ha cominciato a perdere colpi e ormai il tecnico è diventato uno di famiglia? Forse è arrivato il momento di pensare a cambiarla. Non lasciatevi indurre dalla bella stagione a rimandare il lavoro, ricordate la storia della cicala e la formica? Quando arriva il freddo poi, sarà troppo tardi…

Lasciando perdere le favole è bene organizzare per tempo certi lavori, per non rischiare di fare scelte sbagliate. Avendo a disposizione un margine abbastanza ampio ci si può far fare diversi preventivi e valutare tranquillamente il più convincente.

Quale modello di caldaia scegliere

Ci si può informare sul modello di caldaia più adatto, ricordando che, dal 2015, si possono montare solo caldaie a condensazione, le uniche in grado di rispettare gli standard richiesti dalla Normativa vigente. Diffidate, pertanto, di chi vi offre sconti esorbitanti su caldaie non a condensazione, sono fondi di magazzino, il vero affare non lo fareste voi.

Inoltre, si potrà pianificare col dovuto anticipo l’intervento del tecnico, senza bisogno di rincorrerlo e avendo il tempo per fare eventuali lavori aggiuntivi che si dovessero rendere necessari. Tutto senza essere preda della fretta che, oltre ad essere cattiva consigliera, è anche una pessima compagnia mentre si lavora. Una buona caldaia riduce al minimo i consumi energetici. Per ottimizzare al meglio il risparmio è di fondamentale importanza scegliere il fornitore adatto alle tue esigenze e imparare al meglio a leggere la bolletta del gas.  

Non aspettate l’ultimo momento

Provvedere a tutto il necessario, magari molto prima di andare in vacanza, è caldamente consigliabile. Anche se all’estate manca ancora molto tempo, evitiamo di dimenticarcene per evitare di rientrare calmi e rilassati dalle ferie e trascurare questa incombenza nel giro di pochi giorni per i troppi impegni che stanno già ad aspettarvi.

Poi ai primi freddi, quando si approssimerà l’accensione dell’impianto, sarà tutto più complicato.

Anche la parte burocratica potrà essere sistemata con tranquillità e non vi ritroverete in preda al panico a cercare ovunque quel documento o quell’altro indispensabile per chiedere le detrazioni fiscali.

Contattateci per un sopralluogo gratuito, senza impegno vi proporremo il nostro migliore preventivo per la sostituzione della vostra caldaia.

Con l’aiuto di Azzurro Gas il freddo non vi farà nessuna paura, anzi, sarà l’occasione per mettere alla prova il nuovo cuore pulsante della vostra casa!

Il cronotermostato: è bene affidarsi a professionisti?

Il cronotermostato: è bene affidarsi a professionisti?

Lo sapevate che i tradizionali termostati domestici non sono più a norma di legge?

Oggi è d’obbligo che il cronotermostato rilevi almeno due temperature pertanto il classico modello a rotella o on-off non va più bene.

I nuovi cronotermostati sono molto più performanti poiché è possibile programmarli in base ai giorni e agli orari.
Va da sé che più una programmazione è selettiva più il risultato sarà di alta efficienza.
Poter decidere la temperatura di casa propria in base alle proprie abitudini e orari è ben lontano dal vecchio riscaldamento centralizzato che non accontentava mai nessuno.

Le nuove tecnologie ci facilitano l’utilizzo del cronotermostato

Adesso è possibile pilotare il cronotermostato anche con lo smartphone e avere un report in tempo reale della temperatura di casa.
Scegliere tra un cronotermostato digitale e uno anche wifi è uno dei passaggi obbligati per chi deve installarlo. Non è facile orientarsi tra le molte proposte del mercato. Tante marche e tanti modelli che agli occhi di un non esperto possono disorientare.

Allora meglio affidarsi alla competenza di professionisti del settore gas e riscaldamento che potranno consigliare al meglio lo spaesato acquirente.
Azzurro gas mette a disposizione della propria clientela tutta la professionalità e la competenza acquisita in più di vent’anni nel settore.
Il montaggio di un buon cronotermostato, non solo vi rende la vita più piacevole ma vi aiuta a risparmiare risorse, pertanto denaro.
Potrete adattare il riscaldamento in base alle vostre abitudini, senza sprechi inutili.

Il costo del cronotermostato in sé varia a seconda delle funzioni che può svolgere ma di fatto resta abbastanza contenuto, sicuramente i più performanti sono quelli a tecnologia wireless perché è possibile gestirli ovunque ci si trovi.

Se dovete installare un cronotermostato Azzurro gas è pronta ad affiancarvi nella scelta e nel montaggio del dispositivo che più fa per voi.

Non esitate a contattarci!

Devi installare un condizionatore?

Devi installare un condizionatore?

Perché è bene affidarsi ad un professionista per l’installazione di un condizionatore?

La Terra si sta riscaldando e il nostro bel Paese non è escluso, il clima si fa, anche qui, sempre più torrido e l’estate è diventata una stagione in cui si finisce per soffrire davvero tanto a causa di temperature equatoriali.

Allora che fare per resistere? La danza della pioggia? Improbabile che possa funzionare. Meglio optare per un bel condizionatore.

Una volta presa questa decisione occorre rivolgersi ad un professionista in possesso del patentino F-gas che lo autorizza ad operare con i gas refrigeranti presenti nel condizionatore.

Quindi, non bisogna pensare che si tratti solo di piantare un chiodo all’esterno dell’abitazione. Insomma, un bel po’ di lavoro, ecco perché bisogna rivolgersi a chi è competente e sa come fare.

Una volta fissato al muro, un condizionatore va allacciato alla corrente elettrica e bisogna prevedere lo scarico dell’acqua di condensa, per non parlare del motore che va montato all’esterno ed alimentato in maniera appropriata e in totale sicurezza.

Fidati solo di chi ha un’esperienza consolidata nel installazione di condizionatori

Azzurro gas ha un’esperienza ventennale nell’ambito dei climatizzatori e la mette a disposizione della propria clientela consigliandole i migliori condizionatori che si trovano sul mercato.

Potrete valutare con calma le diverse possibilità, ci sono condizionatori che possono fare anche da pompa di calore in inverno, altri che non hanno il motore esterno, orientarsi tra tutte le possibilità è più semplice se si ha accanto un tecnico che può darvi consigli e spiegazioni, non credete?

Affidarsi ad un professionista dà la sicurezza di vedere eseguito il lavoro con precisione e a norma di legge così da godere al più presto del fresco refrigerante del nuovo impianto di climatizzazione.

Inoltre, se si tratta di una sostituzione di un vecchio condizionatore, non dovrete preoccuparvi del suo smaltimento, ci pensiamo noi di Azzurro gas.

Contattateci per un preventivo, verremo da voi per un sopralluogo e vi faremo avere la nostra migliore proposta personalizzata.

Fare manutenzione al condizionatore: quali sono quelle ordinarie e quali quelle straordinarie?

Fare manutenzione al condizionatore: quali sono quelle ordinarie e quali quelle straordinarie?

Per ottenere il massimo da un elettrodomestico è bene che sia sempre tenuto pulito e in ordine, questo vale anche per il condizionatore che deve produrre aria fresca e sana. Il suo utilizzo è limitato solo ad alcuni mesi dell’anno ed è bene rimetterlo in funzione dopo aver eseguito alcune semplici operazioni di ordinaria manutenzione.
Vediamo quali sono quelle che possiamo fare da noi e quali affidare ad un tecnico specializzato.

Prima di tutto è importante controllare le griglie e i filtri, lavarli se necessario affinché l’aria che ci passa attraverso esca pulita e non si porti dietro polveri e allergeni.

Poi occorre pulire il motore. Questa parte, che resta all’esterno, si sporca facilmente e può essere intasata dalle foglie, si deve, quindi, intervenire con una pulizia profonda al fine di rimettere in funzione la macchina nelle migliori condizioni. Adesso il condizionatore è pronto per regalare una stagione di aria fresca.

E’ bene, comunque, pulire con una certa regolarità i filtri anche durante il periodo di utilizzo, smontarli e lavarli è molto semplice e l’efficienza si manterrà sempre alta.

Per quanto riguarda i luoghi pubblici come aeroporti, centri commerciali e ospedali e i luoghi di lavoro è obbligatorio predisporre ogni due anni una sanificazione dei condizionatori al fine di evitare il proliferare di batteri e muffe.

Per gli impianti domestici non c’è una tempistica regolamentata ma è consigliabile fare controllare la macchina una volta all’anno, questo l’aiuta a restare efficiente nel tempo e ciò si traduce in un ridotto consumo di energia. Un ridotto consumo di energia significa risparmio in bolletta. È di fondamentale importanza, per poter ottimizzare al meglio il proprio risparmio in bolletta, scegliere il fornitore adatto alle tue esigenze il quale ti veicolerà verso la migliore offerta presente sul mercato libero dell’energia. E’ opportuno che un tecnico revisioni il condizionatore prima di rimetterlo in funzione così che possa eseguire la pulizia dei filtri e controllare il livello del gas refrigerante che col tempo tende a disperdersi.

Azzurro Gas è a disposizione per programmare gli interventi di manutenzione del tuo impianto di climatizzazione, contattateci!